Torna alla lista annunci

Assistente alla ricerca - Compilatori e librerie software per piattaforme embedded eterogenee

Università di Bologna, Dipartimento di Informatica - Scienza e Ingegneria (DISI)



Cerchiamo un laureato magistrale per il ruolo di assistente alla ricerca (durata del contratto: 1-2 anni) o candidato al dottorato (durata del contratto: 3-4 anni) nell'area di ricerca "Compilatori e librerie software per supportare algoritmi di Machine Learning e Ottimizzazione su piattaforme embedded per edge computing".

Negli ultimi anni, le architetture RISC-V hanno avuto ampia diffusione in molti settori, incluso l'Internet of Things (IoT). Concentrandosi sulle applicazioni edge, l’impiego di cluster di elaborazione che includono multipli core RISC-V può migliorare notevolmente la capacità di calcolo delle piattaforme a microcontrollore che oggi rappresentano la soluzione standard per questo contesto. Oltre all'approccio multi-core, estensioni hardware specializzate possono fornire ulteriore supporto per accelerare algoritmi completi o pattern computazionali parziali. In questo contesto, gli algoritmi di Machine Learning e Ottimizzazione su dispositivi IoT stanno diventando sempre più pervasivi e impongono vincoli stringenti in termini di prestazioni e potenza.

Il contesto di questa attività di ricerca è lo studio e la progettazione di un framework software completo per l'implementazione efficiente di carichi di lavoro di Machine Learning e Ottimizzazione su piattaforme edge per IoT basate su architetture embedded, in particolare su RISC-V. Molti casi d'uso pratici rivelano che l'esecuzione efficiente di questi modelli su dispositivi edge richiede ottimizzazioni complesse e altamente specifiche per l’hardware. Un framework software ha il compito di sollevare il programmatore dall'onere di ottimizzare manualmente il codice per diverse architetture e può fornire maggiori garanzie di ottimalità. Questi framework software includono diversi livelli, che vanno dalle librerie di runtime alle toolchain di compilazione, con l'obiettivo di eseguire un "abbassamento progressivo" (progressive lowering) del codice applicativo da una rappresentazione di alto livello (ad esempio, Python o codice C/C++) fino al flusso di istruzioni macchina.


Il Dipartimento di Informatica - Scienza e Ingegneria (DISI) nasce nel gennaio del 2012 con il fine di promuovere e sviluppare le attività di ricerca nell'ambito delle scienze, dell'ingegneria e delle tecnologie informatiche.

Al DISI afferiscono 90 tra docenti e ricercatori di ruolo e più di 60 borsisti, assegnisti e dottorandi impegnati in aree di ricerca quali: lntelligenza Artificiale, Sistemi Autonomici e Complessi, Bioinformatica, Middleware e Reti di Calcolatori, Linguaggi di Programmazione, Metodi Formali, Sistemi Hardware e Software, Sistemi per la Gestione delle Informazioni, Sistemi Multimediali e le loro applicazioni in ambito medico, energetico, ambientale e sociale.


Candidati